Le parti della bocca: terminologia del cavo orale.

L’igiene orale dei nostri denti è spesso e volentieri messa in pericolo da vari agenti esterni, contenuti soprattutto nei cibi e nelle bevande, ma anche da sostanze derivate da vari abitudini non proprio salutari come il tabagismo o l’elitismo. I suddetti agenti, però, come anche virus, microbi o batteri ad esempio, responsabili, tra i tanti problemi all’interno della bocca, della carie ai denti, possono essere combattuti da un alleato molto prezioso facente parte (anatomicamente e fisiologicamente) del nostro corpo umano: il cavo orale. Infatti, successivamente spiegheremo anche come l’apparato orale possa uccidere e/o decomporre elementi esterni tramite l’impiego prezioso della saliva. Ma ora vediamo di conoscere meglio le parti della bocca con la loro corretta terminologia.

Cos'è il cavo orale?

La bocca o la cavità orale, nella specie umana, è quella parte del corpo in cui viene individuata la prima parte dell’apparato digerente e con cui esso è collegato con l’esterno; infatti, come si suol dire, “la digestione chimica comincia già nella cavità orale”. In più la bocca è quella sezione interna in cui è contenuto il passaggio orale stesso atto a svolgere alcune funzioni.

Come operare una corretta igiene orale?

Chiedici un consiglio, prenota subito una visita da noi!

Quali sono le funzioni della cavità orale?

Le attività principali svolte, potremmo dire per lo più vitali, assolte della bocca sono:

  • respiratorie;
  • digestive;
  • fonatorie;
  • gustative.

La prima funzione ovviamente è relativa alla capacità di convogliare l’aria nei polmoni, anche se questa attività è svolta principalmente dal naso.

L’attività digestiva (anche se meglio predigestiva) è anch’essa svolta all’interno del cavo orale tramite l’ausilio dei denti, della lingua e della saliva. Quest’ultimi componenti della bocca, infatti, svolgono una fondamentale operazione di trasformazione del cibo, riducendolo in bolo, prima di finire attraverso la faringe e l’esofago nello stomaco.

Invece la fonazione è compiuta con l’aiuto soprattutto della lingua, del palato e delle labbra e permette di scandire dei fonemi con cui costruiamo il nostro linguaggio.

Infine, la funzione gustativa ci da la meravigliosa capacità di captare i sapori dei cibi, delle bevande e non solo tramite le papille gustative presenti sulla lingua.

 

Anatomia cavo orale: la terminologia.

Il cavo orale è un elemento abbastanza complesso e variopinto. Attraverso la fisiologia della bocca, infatti, scopriamo che diversi elementi al suo interno, ognuno con una sua specifica valenza e importanza, sono strategici per il funzionamento di utilissime e delicate attività del corpo. L’interno della bocca, quindi, si rivela una sezione decisiva per una corretta e sana salute fisica in simbiosi attiva con altri elementi della macchina biologica umana. Di seguito elencheremo i principali termini dell’anatomia del cavo orale ai fini di una completa visione dell’apparato buccale stesso.

Labbra

Formate da un parte superiore e inferiore, sono posizionate all’esterno del cavo orale e contribuiscono all’assunzione del cibo e all’articolazione delle parole e dei suoni. Inoltre, collaborano alla mimica facciale e sono una rilevante zona erogena.

Lingua

È un muscolo mobile avente la funzione di spostare il cibo, dopo essere stato masticato, dal cavo orale verso l’esofago e successivamente in direzione dello stomaco. A riposo si colloca sul pavimento orale e sulla sua superfice vi sono varie tipologie di papille gustative, ognuna con una funzione differente relativa al gusto. La lingua ha anche una propria funzione fonatoria.

Palato

Come per le labbra e la lingua il palato serve per coadiuvare la masticazione e l’articolazione dei suoni e delle parole. Questo elemento della bocca interna è formato da due parti: il palato duro e il palato molle. Posteriormente a quest’ultimo possiamo trovare anche l’arco palatoglosso e l’arco palato-faringeo.

Ugola

L’ugola è una struttura verticale e cilindrica utile per non far fluire il cibo verso il naso, viceversa viene effettuato il processo inverso per l’aria. Inoltre, insieme al palato, articola i suoni e i fonemi del nostro linguaggio.

Gengive

Sono un tessuto molle di color rosa, circondano e proteggono le radici dei denti e possono essere divise, in base alla loro posizione, in gengive libere e gengive aderenti.

Denti

L‘apparato dentale, forse, rappresenta l’elemento più importante e specificamente utile dell’interno bocca. I denti, infatti, servono a masticare i cibi e spezzarli per poi deglutirli con più facilità. La classificazione dei denti ci dice che abbiamo fin dall’infanzia venti denti da latte (8 incisivi, 4 canini e 8 molari), i quali cadranno per far spazio entro i vent’anni ai cosiddetti denti definitivi costituiti da 32 denti: 8 incisivi, 4 canini, 8 premolari e 12 molari. Una cura attenta dell’apparato dentale e affidata a un serio specialista, oltreché consigliata, è anche indice di un cavo orale sano e funzionalmente in perfetta forma.

Vestibolo della bocca

Il vestibolo della bocca è una cavità convessa in avanti, a forma di ferro di cavallo, che comunica con l’esterno tramite la rima buccale e prosegue posteriormente nella cavità buccale. Inoltre, presenta una parete esterna formata dalle labbra e dalle guance e una parete interna data dalle due arcate dentali.

Mucosa della bocca

La mucosa orale è una membrana che riveste l’interno delle guance, delle labbra e la parte inferiore delle arcate dentarie. Questa membrana produce il muco, una sostanza molto utile, insieme alla saliva, per percepire i sapori degli alimenti.

Ghiandole salivari

Le ghiandole salivari sono le responsabili della secrezione della saliva. Queste ghiandole si trovano approssimatamente in bocca, sul collo e nella testa. Esistono, comunque, delle ghiandole minori posizionate in alcune parti della bocca come la faringe, le labbra, sulla lingua e sulla mucosa orale interna. La saliva emessa contiene un enzima, denominato ptialina, che aiuta a scindere l’amido nei carboidrati e quindi coadiuva la digestione già nella sezione buccale.

Affidati agli specialisti dell'estetica dentale per un sorriso smagliante.

Vieni a trovarci: Contattaci per una visita di controllo.

Potrebbe interessarti

3 commenti su “Le parti della bocca: terminologia del cavo orale.”

  1. Pingback: Filo interdentale: a cosa serve e come utilizzarlo | Sicor

  2. Pingback: Tartaro sui denti: come si genera e come rimuoverlo | Sicor

  3. Pingback: Otturazione dente: cos'è e come viene svolta | Studio Sicor

I commenti sono chiusi.